I miei primi mesi con l’iPad

ipadDa giugno 2016 ho l’iPad. Il mio non è stato un acquisto compulsivo da geek innamorato di Apple, a qualsiasi costo. Ho avuto infatti la fortuna di utilizzare un iPad acquistato negli USA per qualche settimana prima che uscisse in Italia . Questo periodo di convivenza, prima di decidere di sposare l’idea dell’acquisto, mi ha fatto capire che avevo per le mani un oggetto speciale che aveva le potenzialità di modificare – tutto sommato in meglio – alcune delle mie abitudini.

Ecco una lista di aspetti per cui vale la pena avere un iPad:
– può rimpiazzare per molti usi un notebook e pesa solo 730 g;
– ha uno schermo di 10 pollici, forse un po’ troppo luminoso, ma molto usabile e preciso nei comandi touch;
– resta sempre in stand-by, come telefonino, ed è pronto a ripartire in un attimo senza le attese snervanti dell’avvio di un computer. Si ha davvero la sensazione di essere sempre connessi;
– ha una batteria che dura tantissimo, circa 10 ore di utilizzo;
– è multitasking;
– l’interfaccia touch consente una user experience davvero unica;
– è un ottimo supporto per i giochi, che hanno una versione iPad, ma anche per quelli originali che ne sfruttano tutte le funzionalità come ad es. il simpatico DoodleJump;


– permette di leggere quotidiani, magazine e gli ebook con modalità davvero innovative;
– si possono organizzare le foto con pochi click e swap e con uno zoom incredibile;
– si vedono i film benissimo e in HD a 720p;
– di default non telefona… ma con Skype si possono fare anche le chiamate;
– ha la disponibilità di migliaia di applicazioni (ad oggi fra iPhone e iPad quasi 400.000), scaricabili gratis o a pagamento dall’ App Store, che danno sempre nuovi motivi per utilizzarlo.

Insomma un oggetto che non c’era e che è riuscito a conquistare un po’ del mio tempo libero, a volte – devo ammetterlo – a scapito della lettura di un buon libro (e questa è l’unica pecca… ) ma che è per me ormai diventato indispensabile.

La prossima settimana l’iPad compie sette anni: era il 27 febbraio 2010 quando Steve Jobs lo ha presentato ad una conferenza Apple a San Francisco. Auguri allora all’iPad che in questi sette anni è riuscito a stravolgere il mercato dell’elettronica creando il nuovo settore dei tablet e costringendo la concorrenza a correre ai ripari proponendo in tutta fretta tablet similari.

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *