Business & Lavoro

Il codice tributo 104t: vediamo quando si può usare e a cosa serve

il-codice-tributi-104t

Dal 1° settembre 2020, quelle famose spese che avvenivano durante la registrazione di un preliminare di compravendita, si pagano solo utilizzando il modello F24, scaricabile online o da richiedere via email alla vostra banca.

Grazie alla Risoluzione della Legge 9/2020. l’Agenzia delle Entrate ha elencato alcuni codici tributo per il versamento delle somme dovute, quando si stipulano degli atti privati, così da essere inseriti nel modulo e per facilitare le cose: come il codice 104t.

La scelta del modello F24 garantisce maggiore efficienza e sta a significare semplificazione degli adempimenti fiscali dei contribuenti, un passo verso meno burocrazia, che già utilizzano il modello F24 quando si tratta di pagare diversi contributi.

Tra gli atti privati ci sono quelli di compravendita di una proprietà, immobile o altro (ma non terreni), qui in questo articolo parliamo del codice tributo 104 t che interessa gli atti preliminaro.

Mentre nel rogito notarile finale, non si guarda, per la tassazione del reale prezzo di acquisto, il valore catastale nel caso di acquisto della prima casa, che si ottiene moltiplicando la rendita catastale per un coefficiente pari a 115,5, nell’atto preliminare del compromesso, a caparra versata o meno, si stipula questo Contratto che prevede:

Costi di registrazione dell’atto sono:

  • Imposta fissa € 200,00
  • Imposta proporzionale dello 0,50% SULLA CAPARRA e 3,00% SULL’ACCONTO
  • Imposta di bollo di € 16,00 OGNI 3 PAGINE PER OGNI COPIA DEL PRELIMINARE

Imposta proporzionale dello 0,50% sulla caparra, è il famoso codice tributo 104t da inserire nel modulo F24.

Puoi recarti presso un Istituto di credito qualsiasi a pagare le imposte, compilando il modello F24.

Le marche da bollo da versare saranno:

– € 16,00 una ogni 100 righe o ogni 4 facciate di foglio;

– € 1,00 a foglio per ogni scheda come piantine o planimetrie con timbro del geometra.

(per altri allegati ad esempio se c’è il capitolato dei lavori o dei disegni, si pagherà la marca da bollo € 16,00).

Se dovete fare più copie e presentarle, compresa quella per l’Agenzia delle Entrate, queste imposte vanno saldate ad ogni copia.

Ti potrebbe interessare anche