Fai da te

Come togliere i segni dal lavabo del bagno

lavabo-bagno

Il lavandino in ceramica risulta essere una delle scelte estetiche più eleganti e raffinate ma anche di un ottimo rapporto qualità-prezzo. Molto spesso però, con il tempo, possono presentare delle macchie e quindi vediamo come togliere i segni dal lavabo del bagno.

Il lavandino in ceramica risulta essere uno dei modelli più ricercati nell’arredamento del bagno. La ceramica non richiede manutenzione costante, ha un costo contenuto ed è di una qualità superiore alla plastica. Durante l’utilizzo però potrebbero formarsi dei grassi sul rivestimento a causa della disposizione di utensili sulla superficie oppure per l’utilizzo di spugnette abrasive.

Ma come si può riparare il lavandino? Vediamo di seguito.

La riparazione del lavabo in ceramica dipende dalla tipologia di danno.  Se i grassi non risultano essere profondi si può utilizzare uno sgrassante, ovvero un detersivo che non sia aggressivo che deve essere applicato sulla superficie per pochi minuti e poi sciacquato abbondantemente con acqua. In alternativa, si può optare per acqua calda e aceto o bicarbonato oppure ancora succo di limone.

Se, invece, vi sono delle crepe bisogna agire in modo diverso. Vediamo come.

Come riparare i graffi profondi del lavandino

Anche un lavandino crepato può essere riparato. Scopriamo in che modo.

Quando vi sono dei graffi di medie dimensioni si consiglia di utilizzare un apposito smalto per lavandino graffiato. Questo prodotto viene applicato sulla parte che risulta essere danneggiata ed attendere che si secchi, per riuscire a riempire il solco che si è creato.

L’operazione non è complessa ma comunque per ottenere un lavoro impeccabile si consiglia di rivolgersi ad un professionista esperto. Se comunque intendi procedere in autonomia continua a leggere l’articolo.

Come verniciare il lavabo

Prima di coprire le crepe con lo smalto per lavandino è necessario seguire alcuni passaggi fondamentali.

Innanzitutto, bisogna pulire in modo accurato tutta la superficie da trattare. Per prima cosa bisogna eliminare le eventuali tracce di ruggine, lo sporto e il calcare. Nel caso in cui vi siano incrostazioni rilevanti si consiglia di utilizzare l’ammoniaca. Dopo aver effettuato la pulizia si deve asciugare accuratamente la superficie.

Il secondo passaggio consiste nel proteggere tutti gli accessori, e quindi il pavimento, i rubinetti e le altre superfici che non devono essere verniciate. In tal caso si consiglia di applicare dei fogli di giornale oppure del nastro adesivo.

Bisogna poi mescolare lo smalto che sarà utilizzato e procedere poi con la verniciatura. Per applicarlo è necessario utilizzare un pennello, che deve essere passato delicatamente sulla zona da trattare. Bisogna poi aspettare che lo smalto si asciughi per poi passare della carta abrasiva.

Quando risulta perfettamente asciutto si procede con la seconda mano di vernice.

Una volta che si termina l’operazione bisogna aspettare due o tre giorni prima di utilizzare il lavabo, per evitare qualsiasi inconveniente.

Se ti stai chiedendo se è necessario utilizzare del primer ti informiamo che lo smalto per ceramica si adatta perfettamente alla base e per tale motivo non necessario applicare alcun tipo di fissante.

Ti potrebbe interessare anche