Prodotti

Cosa sono le fustellatrici e a cosa servono

Largamente utilizzata nei settori artigianali e industriali, ma molto diffusa anche nell’ambito del fai da te e degli hobby creativi, la macchina fustellatrice è uno speciale tipo di attrezzo grazie al quale è possibile eseguire un taglio o una piega lineare, precisa e sagomata.

Si tratta, quindi, di un particolare macchinario che consente di fustellare, ovvero di tagliare e sagomare, con grande precisione materiali come la carta, il cartone, la plastica, la stoffa, il cuoio, il sughero e persino la gomma crepla, ottenendo un risultato estremamente preciso e altamente professionale.

Oltre che eseguire tagli accurati e pieghe perfette, alcuni tipi di fustellatrici sono altresì in grado di “embossare” (embossing), vale a dire di creare decori e rilievi tridimensionali su cartoncini a fogli.

Semplici e intuitive da utilizzare, le fustellatrici permettono di ritagliare velocemente diversi tipi di sagome, figure e forme e di ottenere un risultato assolutamente accurato sia per quanto concerne l’accuratezza dei bordi sia per quanto riguarda la precisione delle sagome che, di fatto, sono tutte identiche tra loro.

Le fustelle possono essere di diverso tipo, ovvero:

  • Fustella piana o americana: utilizzata soprattutto nelle industrie che lavorano la carta
  • Fustella rotativa: anch’essa impiegata per il taglio di cartone a grandi formati
  • Fustella forgiata: usata principalmente per tagliare e sagomare tessuti

Poiché permette di realizzare dei tagli precisi e assolutamente identici, la fustella trova applicazione in moltissimi settori e, quindi, non solo nell’ambito della lavorazione della carta ma anche in quello tessile, della pelletteria, della realizzazione di guarnizioni e così via.

Nell’ambito del fai da te, dei lavori creativi e dell’artigianato i modelli più utilizzati sono invece le pratiche fustellatrici Big Shot, una particolare tipologia di macchina molto semplice da utilizzare anche per chi è alle prime armi e dunque particolarmente indicata anche per uso domestico.

Fustellatrici Big Shot: di cosa si tratta

La fustellatrice Big Shot, della quale la versione più utilizzata è la Big Shot della Sizzix, è una speciale tipologia di macchina che permette di tagliare e incidere materiali diversi come plastiche, carta, tessuti e gomma crepla oltre che di realizzare sulla carta, servendosi di particolari cartelle per embossing, una goffratura, vale a dire degli effetti a rilievo.

Sicura ed estremamente semplice da utilizzare, la fustellatrice Big Shot è disponibile nelle versioni Classica e Plus, diverse tra loro sia per le dimensioni (specialmente quelle dell’imbocco) che per la presenza di accessori (Starter Kit).

Come scegliere la fustellatrice Big Shot più adatta alle proprie esigenze?

La Big Shot Classica, venduta nelle versioni Basic e Starter Kit, è di più piccole dimensioni e, a seconda del modello prescelto, può essere dotata di differenti accessori, come un set di fustelle basse, embossing Folders e così via mentre la Big Shot Plus, anch’essa Basic o Starter Kit, è di più grandi dimensioni e generalmente impiegata per creare tagli e decorazioni più importanti.

Il funzionamento della fustellatrice Big Shot non è complicato visto che la macchina, azionabile sia a manovella che elettricamente, utilizza dei rulli per esercitare una pressione sui materiali inseriti tra la fustella e il tappetino di taglio, così da realizzare dei tagli assolutamente precisi e identici.

Le fustellatrici Big Shot possono essere impiegate per una vasta gamma di materiali, sia morbidi, come cartone, carta e feltro, che dotati di una maggiore resistenza, come legno leggero, fogli di metallo o gomma e plastiche sottili.

A prescindere dal materiale, la Big Shot sarà sempre in grado di realizzare un taglio preciso e integro, non necessitando di nessun intervento manuale, senza contare che questa particolare macchina può altresì essere impiegata per creare decorazioni di una maggiore complessità.

Per quanto concerne i prezzi, quelli delle fustellatrici Big Shot possono variare molto a seconda del modello prescelto; in linea di massima i modelli classici senza Starter Kit partono da circa 100 Euro mentre le versioni Plus complete di Starter Kit possono costare oltre 200 Euro.

Come scegliere una fustellatrice

Come visto, in commercio esistono oggi diversi tipi e modelli di fustellatrici per questo è molto importante tenere conto di una serie di aspetti in fase di acquisto.

Guardando solo al comparto del fai da te e dei piccoli lavori artigianali, la fustellatrice di piccole dimensioni, a manovella o elettrica, è probabilmente la versione più indicata vista la sua compattezza e semplicità d’uso.

Quando si sceglie una fustellatrice è però sempre fondamentale tenere in considerazione anche le proprie esigenze senza dimenticare di preferire un modello versatile, ovvero in grado di realizzare tagli e sagomature su una vasta gamma di materiali, e resistente, cioè realizzato in ottimi materiali capaci di assicurare una buona resa e durata nel tempo.

Come visto nell’ambito dell’uso amatoriale dalle elevate prestazioni le Big Shot sono certamene il modello da preferire, poiché precise, resistenti e molto versatili.

Per quanto concerne l’uso, le fustellatrici sono oggi impiegate soprattutto per realizzare oggetti decorativi come bigliettini di auguri o invito, libretti, cartoline o libri-gioco con diverse tipologie di materiali.

Ti potrebbe interessare anche