Web & Social

Link Building: strategie e tecniche per la SEO Off Site

Articolo a cura di Max Del Rosso, Consulente SEO specializzato in Link Builing presso ilmioposizionamento.it

 

Una campagna SEO che si rispetti, contiene anche ottimizzazioni SEO Off Site.

Ma cosa sono le campagne Link Building e la SEO Off Site?.

Perché sono così importanti i Link Building? Come farle? Quanto tempo passa prima di vedere risultati?

Ecco tutte le risposte che cerchi.

“SEO off-page” o “SEO off-site”, riguarda tutte quelle azioni intraprese fuori del proprio sito che si effettuano per condizionare il tuo posizionamento nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Ottimizzare il posizionamento del tuo blog o sito fuori da esso, significa migliorare la percezione che gli utenti hanno oltre che la popolarità sui motori di ricerca, quindi la pertinenza, l’attendibilità e l’autorità di un portale web.

Ciò viene effettuato da altri siti affidabili su Internet (pagine, siti, persone, ecc.) che collegano o promuovono la tua pagina Web fungendo da garanzia per la qualità dei contenuti che proponi.

Cos’è una campagna Link Building e perché è importante farla?

Pertinenza, affidabilità e autorità che la SEO off-page offre a un sito web, svolgono ancora un ruolo importante per una pagina di classificarsi all’interno della comunità SEO, mentre gli algoritmi di ricerca e i fattori di ranking cambiano spesso che quasi è impossibile stargli dietro, questo consenso generale non cambia.

Ecco perché è importante:

La creazione di backlink è al centro della SEO off-page. I motori di ricerca utilizzano i backlink come indicazioni della qualità del contenuto collegato, quindi un sito con molti backlink di alto valore di solito si posizionerà meglio di un sito altrimenti uguale con meno backlink.

Esistono tre tipi principali di collegamenti , definiti dal modo in cui sono stati guadagnati: collegamenti naturali, collegamenti creati manualmente o collegamenti creati autonomamente.

  • I collegamenti naturali vengono forniti in modo editoriale senza alcuna azione da parte del proprietario della pagina. Ad esempio, un food blogger che aggiunge un collegamento a un post che punta verso i propri allevamenti di prodotti preferiti è un collegamento naturale.
  • I collegamenti creati manualmente vengono acquisiti tramite attività deliberate di creazione di collegamenti. Ciò include cose come convincere i clienti a collegarsi al tuo sito web o chiedere agli influencer di condividere i tuoi contenuti.
  • I collegamenti auto-creati vengono creati da pratiche come l’aggiunta di un backlink in una directory online, forum, firma del commento del blog o un comunicato stampa con testo di ancoraggio ottimizzato. Alcune tattiche di link building auto-create tendono verso la SEO black hat e sono disapprovate dai motori di ricerca, quindi procedi con cautela qui.

Come sono stati ottenuti i collegamenti poco importa, quelli che danno più  contributo agli sforzi SEO sono quelli che superano la maggiore equità . Sono molti i segnali che contribuiscono positivamente all’equità passata, come ad esempio:

  • La popolarità del sito di collegamento
  • Quanto è correlato l’argomento del sito di collegamento al sito a cui si collega
  • La “freschezza” del collegamento
  • Il testo di ancoraggio utilizzato nel sito di collegamento
  • L’ affidabilità del sito di collegamento
  • Il numero di altri collegamenti nella pagina
  • Autorità della pagina di collegamento

Le fasi di una campagna Link Building e cosa non devi fare

Il tuo sito web non è un’isola.
Mentre la creazione di contenuti di alta qualità è importante, il rapporto del tuo sito web con ogni altro sito nel vasto mare di Internet è altrettanto vitale. Non andrai molto lontano se nessuno si collega alle tue pagine e non puoi aspettarti che molte persone lo facciano senza uno sforzo da parte tua.

Anche se non puoi costringere le persone a collegarsi ai tuoi contenuti (e non dovresti perché tua madre ti ha insegnato meglio di così), puoi fare alcuni semplici passaggi per incoraggiare altri siti a indirizzare i visitatori a modo tuo.

Tutto ciò che serve per generare collegamenti di qualità è una pianificazione un po’ attenta e alcune tecniche collaudate.

Il processo di creazione della tua strategia di link building e di esecuzione con successo. Per prima cosa, tuttavia, è importante coprire alcune nozioni di base.

Ad esempio, ci sono cose che vorresti evitare mentre conduci i tuoi sforzi sulla tua campagna link building.
Questi includono:

  • Evita di pagare persone per includere i tuoi link sui loro siti. Questo è generalmente considerato non etico e se Google scopre che lo stai facendo, sarai penalizzato gravemente .
  • Non indurre in errore le persone sui tuoi link nel tentativo di metterli in evidenza. È probabile che questo ti ritorni contro: se le persone fanno clic su un link che porta al tuo sito ma scoprono che il tuo contenuto non è pertinente per loro, se ne andranno.
  • Non spammare mai manualmente i siti di altre persone con i tuoi link. Si può essere tentati di aggiungere link al contenuto del tuo sito a quanti più altri siti web possibile. Tuttavia, farlo troppo può danneggiare la tua credibilità e ottenere molti dei tuoi link segnalati come spam.
  • Disattivare le directory di collegamento e gli schemi di scambio di collegamenti. Queste sono tecniche losche sviluppate per ottenere rapidamente molti link nel pubblico – come i metodi sopra, possono ritorcersi contro e attirare l’attenzione di Google (e non in senso positivo).
  • Familiarizza con le tecniche di link building “black hat” e non usarle. Ciò significa principalmente cercare di ottenere collegamenti “nascosti” nelle pagine mascherandoli, rendendoli difficili da vedere o persino hackerando direttamente altri siti. Piuttosto schifoso, vero?

Alcune di queste sono ovviamente cattive idee, mentre altre (come gli scambi di link) potrebbero inizialmente sembrare intelligenti finché non ne impari di più. Nessuno vale i rischi coinvolti.

Allora cosa dovresti fare? Entreremo più in dettaglio a breve, ma gettiamo le basi con questi “dos” di link building:

  • Incoraggia i collegamenti da siti di alta qualità e di alto livello. La qualità dei tuoi backlink è importante per Google tanto quanto la quantità. Quindi, dove possibile, vuoi provare a ottenere backlink da siti affidabili, ben tenuti e visibili.
  • Concentrati sui siti web pertinenti. Desideri incoraggiare i nuovi visitatori che potrebbero essere interessati a ciò che il tuo sito ha da offrire. I backlink su siti pertinenti alle loro esigenze sono molto più preziosi dei backlink da pagine casuali.
  • Non devi semplicemente sperare di avere backlink: puoi effettivamente richiederli direttamente e ci sono diversi modi efficaci (e non intrusivi) per farlo.
  • Usa una varietà di tecniche. Un metodo di link building potrebbe non portarti troppo lontano, ma una combinazione di tre o quattro tecniche intelligenti può fare una grande differenza.
  • Crea contenuti fantastici. Il tuo content marketing è importante! La verità è che migliore è il tuo contenuto , più è probabile che le persone si colleghino ad esso, sia come risultato dei tuoi sforzi o semplicemente inciampando in esso.

A tal proposito, utilizza queste fasi:

  1. Link profile
  2. Link prospecting
  3. Outreach
  4. Produzione contenuti
  5. Monitoring

Ovvero:

  1. Prestare particolare attenzione a dove il tuo pubblico di destinazione trascorre il proprio tempo online. Quali siti visitano e quali piattaforme di social media preferiscono? Questi sono i luoghi in cui trarrai maggior vantaggio dall’inclusione nella tua strategia di link building.
  2. La link prospecting vuol dire trovare siti pertinenti su cui pubblicare backlink.
    A tal fine possiamo consigliare questi tools: Ahrefs o Majestic per reverse link building sui competitor, puntare sull’Influencer Marketing oppure dalle query speciali tramite i motori di ricerca.
  3. Adesso mettiti in contatto con i proprietari dei siti o portali dove vorresti pubblicare i backlink per il tuo sito: poniti con educazione e ufficiosità, presenta quale contenuto vorresti pubblicare e perché lo ritieni interessante e motiva perché potrebbero trovare interessante pubblicare a loro volta sul tuo portale.
  4. Adesso lavora sui contenuti, devono essere oltre che interessanti, originali e di valore e possono essere:
  • articoli informativi
  • infografiche
  • pdf
  • slide
  • guide
  • recensioni
  • Video
  1. Adesso passa alla fase di monitoraggio: potresti ritrovarti di fronte a collegamenti interrotti al tuo sito.
    Succede quando la posizione della tua pagina cambia o se un altro webmaster sbaglia a scrivere il tuo link. In qualsiasi caso, questi backlink rimandano all’ errore 404.

Tutto ciò puoi verificarlo dopo il riavvio di un sito.

Dove fare link building, su quali fonti

Le principali fonti di backlink sono:

  • Forum
  • Web Directory
  • Commenti sui Blog
  • Condivisione Presentazioni
  • Social Media
  • Guest Posting

E ancora, nel dettaglio:

Collegamento reciproco

Finché non si fanno collegamenti reciproci in modo eccessivo e questi collegamenti reciproci sono sull’argomento e “hanno senso dal punto di vista dell’utente”, lo scambio di collegamenti non è qualcosa di negativo.

Marketing di articoli o pubblicazione di ospiti

È fantastico che le persone scrivano su di te e rimandino al tuo sito web, ma purché creino collegamenti in modo naturale. Riempire l’anchor text con parole chiave commerciali è tutt’altro che naturale e ti metterà sicuramente nei guai. L’utilizzo di parole chiave del marchio o frasi di navigazione è una buona opzione in questo caso.

Collegamenti alla directory web

Le directory migliori sono quelle che forniscono anche informazioni utili per i tuoi potenziali clienti.

La chiave per il link building è la RILEVANZA.  Pertanto la creazione di collegamenti in directory di nicchia e directory collegate a siti Web informativi rilevanti per il tuo settore è vantaggiosa per te.

Commenti su forum e blog

Se partecipi a una discussione attiva su un forum o un blog che è rilevante per la tua attività: bada bene che devi lasciare un commento che dia valore alla discussione, non preoccuparti solo di condividere un link pertinente.

Ti potrebbe interessare anche