Utilità

Denuncia per malasanità, quando e come farla?

Una denuncia di malasanità è richiesta, nel momento in cui, accade un fatto particolare in sala operatoria o durante un ricovero. I casi interessati possono essere diversi e le modalità di denuncia altrettante. Scopriamo insieme quando  e come si ricorre ad una denuncia per la malasanità.

Malasanità, quando si ricorre alla denuncia?

Si ricorre ad una denuncia, nel momento in cui un cittadino privato mette a conoscenza le Autorità, il Pubblico Ministero o l’Ufficiale di Polizia Giudiziaria, la notizia di un reato che è perseguibile d’ufficio.

Quando si parla di malasanità si intende la morte di un paziente, con reato di omicidio colposo perseguibile per legge, mentre per una lesione si potrebbe ricorrere anche ad una querela di parte. In ogni caso, nel momento in cui un soggetto interessato è coinvolto in un caso di malasanità è chiamato a denunciare il fatto per poter indagare e capire cosa sia accaduto.

Come si fa una denuncia per malasanità?

La denuncia può essere sporta per scritto oppure oralmente. Nel primo caso l’atto viene sottoscritto da un legale, mentre nel secondo sono le Autorità a raccogliere la denuncia redigendo l’apposito verbale.

I cittadini privati non dovranno seguire un iter particolare, quindi chi denuncia potrà limitarsi alla esposizione del fatto con presentazione delle prove che attestano quanto avvenuto.

Come anticipato, in caso di lesioni, il soggetto interessato potrà sporgere querela. In questo caso sarà la persona offesa o il suo avvocato a fare richiesta di punizione contro il o i colpevoli, come da legge italiana vigente. Una querela informa su quanto accaduto con condizione di procedibilità.

In tutti e due casi, il soggetto offeso dovrà:

  • Eleggere il domicilio presso la residenza o luogo dove vuole ricevere le notifiche;
  • In caso di archiviazione chiedere di essere prontamente avvertito;
  • In caso di eventuale definizione del procedimento con decreto penale nella condanna, di potersi opporre completamente;
  • Nominare un avvocato di fiducia che segua il caso.

Per comprendere le possibilità in merito di una denuncia per malasanità, il tipo di risarcimento e come procedere, sul sito risarcimentosalute.it si potrà approfondire e avere risposte a molte delle domande su questo argomento delicato.

Casi in cui è necessario denunciare un episodio di malasanità

Il soggetto interessato da un episodio di malasanità procederà con una denuncia e una richiesta di risarcimento, come sopra evidenziato. Una denuncia in sede penale è prevista in casi di alta gravità, ovvero:

  • Nel momento in cui diventa necessario compiere degli accertamenti irripetibili, come un riscontro diagnostico o autopsia come regolato dalle normative vigenti;
  • Nel momento in cui viene richiesto il sequestro dei luoghi, come la sala operatoria, gli strumenti/dispositivi e documenti, al fine di indagare sull’accaduto e scongiurare una possibile alterazione delle prove;
  • Nel momento in cui ci sono alcune istanze morali e deontologiche da evidenziare.

Per questo motivo, se non per tutti i casi sopra elencati, la legge invita i cittadini interessati a gestire un sinistro in sede civile per malasanità con relativa richiesta di risarcimento. Ovviamente, si deve valutare caso per caso e comprendere quale sia l’oggetto della richiesta.

Ti potrebbe interessare anche